Anni di esperienza per un Catering di eccellenza

L’ingrediente chiave dimenticato, il forno troppo potente per la rete elettrica, la torta nunziale che non passa attraverso le porte della location sono contrattempi facilmente evitabili quando ci si affida ad un Catering con esperienza.
La vera eccellenza sta nel risolvere problemi di altro genere – causati dal maltempo, da incidenti con i mezzi, dal bambino che manda per aria 200 pezzi di finger food giocando tra i camerieri durante il servizio – che fanno la differenza tra i grandi professionisti e chi si atteggia a tale.
È necessario dimostrare efficienza sul piano organizzativo e, soprattutto, abilità di adattarsi e reagire agli imprevisti.
Location sempre più sorprendenti e logisticamente complicate sono all’ordine del giorno.
Non ci si stupisce più nel sentire di un evento organizzato in una fabbrica abbandonata, di un ricevimento di nozze sulla spiaggia o sotto la chioma di una quercia secolare.
Di fronte alla proposta di operare in qualsiasi nuova location, il caterer avveduto farà un’analisi per determinare l’idoneità del luogo in generale, ma anche le proprie esigenze e il livello di equipaggiamento.
Prima regola fondamentale è non basarsi su informazioni raccolte ma verificare in prima persona l’idoneità del luogo per una buona riuscita dell’evento, questa è la fase dell’ispezione pre-evento.
Durante questa fase bisogna stabilire il punto preciso per le consegne e per tutte le operazioni di scarico e ricarico.
Questo potrebbe sembrare a prima vista eccessivamente puntiglioso, ma ci sono buoni motivi per essere esigenti su questo “dettaglio”.
E se manca la cucina? Sarà l’impresa del Catering a fornirne una, e questa il più delle volte è la vera sfida. Nel decidere dove posizionare questo centro operativo è importante considerare diversi fattori come ricercare uno spazio sufficientemente illuminato, identificare punti di accesso alla rete idrica, valutare se il luogo sia adatto per permettere a tutto il personale di agire in modo fluido.
Infine elemento essenziale di qualsiasi ispezione pre-evento è l’identificazione di uno spazio alternativo in caso di maltempo.
Nel caso in sui saltasse il piano A bisogna essere presto pronti con il piano B, il tempismo in questi casi è fattore vitale.
Scelta la location è tempo di organizzare la “trasferta”, e fondamentale è ricordarsi di portare tutto, non sempre è possibile ritornare alla base per recuperare ciò che è stato dimenticato.
Poi finalmente arriva la data dell’evento e bisogna andare in scena e se il banchetto è paragonabile al teatro, il catering si avvicina di più allo spettacolo del trapezista (senza reti).
Solo se si ha esperienza si resta in equilibrio e si evitano errori che possono compromettere la riuscita del nostro evento.
Ma l’esperienza da sola non basta, fondamentale è lo staff o meglio la “squadra”, come noi la chiamiamo.
Collaborazione prima di tutto, non esistono la sala e la cucina, per noi esiste il Catering o meglio il Fagiano Eventi e Catering.

  • 03/05/2015